Archivio tag: ricette

Pepite di ricotta

Pepite di ricotta

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 g di ricotta;
  • 30 g di parmigiano reggiano;
  • 20 g di farina bianca;
  • 1 uovo;
  • 1 tuorlo;
  • 1 rametto di prezzemolo;
  • 300 ml di olio per friggere;
  • noce moscata;
  • farina per il piano di lavoro;
  • Sale e pepe.

Preparare l’ impasto:

  • Grattuggiare il parmigiano in una ciotola.
  • Lavate il prezzemolo, sgrondatelo e, raccogliendo le foglie, tritatele finemente aggiungendole nella ciotola col Continua a leggere
farfalle alla carbonara

La carbonara con le farfalle….

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di pasta (farfalle);
  • 100 g di prosciutto cotto in un unica fetta;
  • 3 cucchiai colmi di olio extravergine d’oliva;
  • Mezza cipolla;
  • 300 g di pisellini;
  • 2 uova;
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato;
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano;
  • Sale;
  • Pepe.

Preparazione:

  • Tritate finemente la cipolla.
  • Mettete l’olio in una padella con i bordi alti, aggiungere la cipolla lasciandola appena dorare, aggiungere i pisellini, versare un Continua a leggere

Carciofi in salsa.

Carciofi in padellaIngredienti per 4 persone:

  • 4 o 5 carciofi teneri (vanno bene quelli con le spine o quelli romani senza);
  • 40 g. di burro;
  • 100 ml di brodo vegetale;
  • 2 limoni (solo succo);
  • 1 rametto di prezzemolo;
  • Sle fino e pepe.

Procedimento:

  • Pulire i carciofi:
  • Eliminate le foglie esterne dure dei carciofi.
  • Spuntateli con un taglio netto di un coltello affilato.
  • Tagliate via i gambi e tornite i fondi, sempre con un coltello.
  • Spremete il succo dei limoni e versatene metà in una bacinella d’acqua fredda.
  • Dividete i carciofi in quarti, eliminate il fieno interno e trasferiteli, man mano che sono pronti, nella bacinella con l’acqua e succo di limone.

La cottura:

  • Sciogliete il burro in un tegame e rosolatevi un minuto i quarti di carciofo, ben scolati dall’acqua e limone.
  • Salateli, pepateli e bagnateli con il brodo.
  • Fate riprendere il bollore, abbassate la fiamma e mettete il coperchio, lasciando un piccolo spiraglio.
  • Cuocete i carciofi 20 minuti, o finchè sono teneri e il brodo di cottura è quasi tutto ristretto.
  • Aggiungete al fondo di cottura il prezzemolo tritato e il succo di limone rimasto.
  • Cuocete le verdure altri 5 minuti.
  • Togliete dal tegame e servitele.

Consigli dalla redazione:

A questo piatto si può aggiungere la pasta facendo in questo modo:

  • Quando i carciofi sono ad una cottura quasi ultimata, teneri ma con il brodo non del tutto ristretto, aggiungere 400 ml di altro brodo precedentemente preparato.
  • Portare a bollore e versare 350 g di pasta (fusilli o tortiglioni), mescolare e controllare la cottura.
  • Mescolare continuamente a modo di risotto, assaggiando sia di sale che di cottura. Il brodo deve essere quasi del tutto asciutto.
  • Due minuti prima di spegnere aggiungere 10 g di burro e mescolare fino al completo assorbimento.
  • Spegnere, aggiungere abbondante parmigiano e una spolverizzata di prezzemolo.

Risotto alla fiorentina.

Risotto alla fiorentinaIngredienti per 4 persone:

  • 250 g. di seppioline pulite ma con le vescichette dell’inchiostro;
  • 300 g. di riso;
  • 200 g. di bietole o erbette;
  • 20 ml. di olio extravergine;
  • 1/2 litro di brodo;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • Sale fino;
  • Pepe.

Il condimento:

  • Sbucciate l’aglio, potete eliminare il filetto verde centrale per un sapore più leggero.
  • Pulite le seppioline, tagliatele a striscioline (lasciate intere le più piccole).
  • Pulite le erbette, eliminate la parte finale del gambo e le foglie sciupate.
  • Lavatele  ripetutamente in abbondante acqua fredda.
  • Scolatele in un colapasta e trasferitele in una casseruola con la sola acqua di vegetazione.
  • Fatele appassire 10 minuti rigirandole con una paletta.
  • Scolatele, strizzatele e sminuzzatele finemente.

La cottura:

  • Versate in una casseruola l’olio con l’aglio, lasciate insaporire un minuto.
  • Aggiungete le seppioline e le erbette preparate.
  • Mescolate con un cucchiaio di legno.
  • Aggiustate di sale e pepate.
  • Lasciate cuocere 10 minuti a fuoco dolce.
  • Aggiungete il riso, tostatelo 3 minuti.
  • Bagnate con un mestolo di brodo e procedete aggiungendo il brodo man mano che viene assorbito, 12 minuti circa.
  • Unite l’inchiostro di seppia, mescolate accuratamente e portate a termine la cottura 2 minuti.
  • Togliete dal fuoco e servite.

Consigli dalla redazione:

  • Tranciate finemente una manciata di prezzemolo, con il quale andrete a spolverizzare il piatto al momento di servirlo.

Plum-cake ricco.

plumcakeIngredienti per 8 persone:

  • 250 g. di zucchero semolato;
  • 250 g. di farina;
  • 200 g. di burro;
  • 80 g. canditi misti;
  • 240 g. di uvetta;
  • 5 uova intere;
  • 4 tuorli;
  • 5 cucchiai rhum;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 3 cucchiai di farina per lo stampo;
  • burro per lo stampo;
  • Sale fino.

La preparazione:

  • Sciogliete 3 cucchiai di burro in un tegamino e spennellatelo all’interno di uno stampo per plum-cake antiaderente, di circa 2 litri di capacità.
  • Spolverizzate l’interno con 3 cucchiai di farina.
  • Ammollate l’uvetta in acqua calda, sciacquatela, scolatela e mettetela in una ciotola.
  • Bagnatela con il rhum e lasciatela riposare una decina di minuti.
  • Riducete i canditi a pezetti, con un coltello.

La lavorazione:

  • Trasferite il burro morbido, a fiocchetti, nel bicchiere di un robot da cucina.
  • Aggiungete lo zucchero, la vanillina e il sale e montate, a velocità moderata, fino ad ottenere una crema consistente.
  • Unite le uova e i tuorli, uno alla volta, alternandoli con la farina setacciata, continuando a frullare, sempre a velocità moderata.
  • Versate l’impasto in una ciotola e incorporatevi canditi, uvetta strizzata e tanto rhum dell’ammollo, da ottenere un impasto sodo, ma non duro.

La cottura:

  • Versatelo nello stampo e cuocetelo in forno a 180 °C per 40 minuti (o finchè la superficie del dolce è asciutta e dorata).
  • Fate raffreddare il dolce e sfornatelo.
  • Servitelo, se vi piace, spolverizzato con lo zucchero a velo.

Dolce alle mandorle.

torta alle mandorleIngredienti per 8 persone:

  • 3 uova;
  • 150 g di zucchero semolato;
  • 125 g di fecola di patate;
  • 125 g di burro;
  • 150 g di mandorle dolci pelate ( bianche)
  • 3 mandorle amare pelate (bianche);
  • 1/2 limone (solo la scorza);
  • 20 g di burro per la teglia;
  • 30 g di pangrattato per la teglia;
  • Sale fino.

La preparazione:

  •  Asciugate le mandorle nel forno a 50 °C per 20 minuti, fate raffreddare.
  • Tritate 125 g di mandorle dolci insieme alle 3 amare e 50 g di zucchero in un tritatutto elettrico.
  • Sgusciate le uova, separando i tuorli dagli albumi, in due ciotole.
  • Unite lo zucchero ai tuorli e il sale con gli albumi.
  • Sciogliete il burro, anche quello per la teglia, in un tegamino.
  • Spennellate circa 2 cucchiai all’interno di una teglia, possibilmente antiaderente, di circa 22 cm di diametro.
  • Formate, nella teglia, una camicia di pangrattato, sottile ma uniforme.
  • Lavate la scorza del limone e grattugiatela sulle uova.
  • Riscaldate il forno a 180 °C.
  • Montate gli albumi a neve molto ferma, con una frusta elettrica.
  • Montate anche i tuorli, sempre con la frusta.
  • Incorporatevi la fecola, le mandorle tritate e il burro fuso rimasto, alternandoli e montando con la frusta a bassa velocità.
  • Amalgamate gli albumi all’impasto, lentamente e con movimenti verticali.
  • Trasferite l’impasto nella teglia.

La cottura:

  • Cuocete l’impasto in forno 40 minuti.
  • Sfornate la torta quando è fredda.

La presentazione:

  • Posizionate la torta nel piatto da portata, decoratela con le mandorle rimaste.

Fusilli profumati carciofi e funghi

Fusilli profumati carciofi e funghiIngredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di fusilli;
  • 2 carcifi grandi;
  • 20 gr.funghi porcini secchi;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 3 cuccchiai di olio extravergine di oliva;
  • sale;
  • pepe;
  • il succo di mezzo limone.

Procedimento:

  • Mettete a bagno  per 20 minuti i funghi in acqua tiepida.
  • Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne e parte del Continua a leggere